Terapia di ascolto per le nuove dipendenze

Sintomi della dipendenza psicologica da internet

Tra i sintomi che si possono osservare in una persona che rischia la dipendenza psicologica da internet vi è l’avere cambiato abitudini di vita negli ultimi mesi, e cioè:

  • passare gran parte del proprio tempo collegato a internet;
  • trascurare relazioni e amicizie con cui trascorrere il tempo libero, senza averne stabilito nuove;
  • trascurare o rifiutare attività alternative precedenti come uscire o dedicarsi a un hobby;
  • privilegiare relazioni e amicizie nate e coltivate quasi esclusivamente attraverso internet;
  • interrompere l’attività su internet soltanto per mangiare e poi tornare a collegarsi;
  • spesso mangiare davanti al computer pur di non interrompere il collegamento;
  • trascurare o rifiutare il dialogo con la propria famiglia.

Tale contesto di dipendenza nella persona è collegato coattivamente con:

  • videogiochi;
  • giochi d’azzardo on line;
  • attività all’interno di portali di social networking;
  • chat, video chat, sistemi di messaggistica on line;
  • siti e portali di discussione su svariati argomenti;
  • un blog proprio o altrui, attraverso il quale, talora esclusivamente, legge, scrive e comunica.

 La relazione di ascolto per affrontare la dipendenza

Per tale casistica in base a specifica competenza in materia di “Psicologia e nuove frontiere della comunicazione su internet” ritengo molto efficace l’approccio mediante relazione di ascolto che è stata attivata presso questo studio con l’obiettivo di affrontare e risolvere, con gli strumenti della moderna Psicologia, i sintomi e le cause di questa particolare dipendenza in coloro che la portano, e a sostenere le persone che sono a contatto con chi ne soffre.

Per accedere alla Terapia di Ascolto per le nuove dipendenze si può fissare un appuntamento ai numeri

06 92938472 – 347 4973453

scrivendo un’email a questo indirizzo: nuovedipendenze@psicoterapia.roma.it
attraverso il modulo di contatto qui sotto:

[contact-form-7 id=”106″ title=”Centro_Dip”]

La dipendenza psicologica da Internet: approfondimenti

L’evoluzione delle tecnologie del web ha causato la nascita di forme di dipendenza psicologica che si raccolgono sotto la categoria della “dipendenza da internet”.

La dipendenza psicologica da internet si osserva facilmente nei Social Network che, con la diffusione capillare e la notevole capacità di emulare e surrogare relazioni sociali, hanno provocato questo fenomeno, in gran parte ancora sconosciuto nelle sue manifestazioni psicopatologiche.

I grandi portali di aggregazione come Flickr, Facebook, MySpace e simili altri, sono strumenti per mezzo dei quali le persone si incontrano, si trovano o si ritrovano; ambiti divertenti in buona parte dei casi, ma anche di dibattito e di impegno sociale, politico e culturale, di comunicazione e socializzazione, che offrono l’opportunità di intrattenere relazioni umane con vincoli particolari di relazione, di distanza e di tempo del tutto sconosciuti prima per qualità e pervasività.

In quest’ambito un posto particolare hanno i portali per il gioco d’azzardo on-line, che promettono divertimento, competizione e vincite, attraverso internet molto conosciuto e diffuso è il poker per la caratteristica dinamica che spazia dall’impegnativo-competitivo al “mordi-e-fuggi”.

La dipendenza psicologica da internet nasce dunque sia attraverso attività “virtuali” il gioco e il divertimento on-line e la socializzazione senza contatto personale sia con la rapidità della comunicazione attraverso le grandi chat-line e i sistemi di messaggistica. Tali strumenti hanno assunto grande importanza e rilievo sociale, ma il loro uso, prolungato nel tempo e in particolari situazioni, può tendere alla coazione causando problemi anche gravi. Quando nel dedicarsi a tali attività, per un prolungato periodo, un individuo ha modificato radicalmente solide abitudini esistenziali e importanti legami della vita di relazione familiare, di coppia, di gruppo si può sospettare una dipendenza psicologica.